Alessandro Manasse

Alessandro Manasse

Civettino

Alessandro Manasse, senese puro che ama la sua città con la Civetta nel cuore... Passione per i cavalli e proprietario del plurivittorioso Zodiach

Cecilia Rigacci

Cecilia Rigacci

Chiocciolina

Nasco in via della Diana, al 15, nel cuore del territorio della mia Contrada, la Chiocciola, da babbo senese da generazioni, ondaiolo, alfiere “storico”, e mamma amiatina.
Qui sono cresciuta e da sempre mi rifugio nella memoria di Siena e nella sua infinita bellezza. Dedicarmi all’arte e alla pittura ne è stata un’inevitabile conseguenza, così come dare vita ad un laboratorio artistico, dove tra le varie opere ho avuto il privilegio di dipingere il Palio di Siena (Il Cencio) del 16 agosto del 2013.
Nascere a Siena non è il solo modo di appartenerle: per essere veri figli di questa storica città devi “ricordare”; alla lettera: “re-cordis”, dal latino “ritornare al cuore” ovvero scendere verso il cuore, la sede della memoria del cose più care.
In forme e gradi diversi, ogni senese coltiva la conoscenza approfondita della Città, riporta all’oggi tutto quello che nel passato ha reso grande Siena. Ogni dettaglio che parli di ordine, forza, armonia è recuperato e vive nell’intimità della persona: l’architettura medievale, i gioielli artistici del gotico, le antiche accademie, le Contrade e i loro popoli, gelosi custodi di tradizioni. Il Palio, dedicato alla SS. Vergine, insieme al cavallo protagonista indiscusso, vivono nel cuore della gente e costituiscono gli elementi essenziali dell’identità Senese.
La mia arte tiene conto di questo, della grande eredità che riceviamo e del sacro progetto a cui siamo chiamati, quello cioè di prendere coscienza di ciò che siamo stati e che diventeremo grazie alla memoria del cuore.
Le mie opere - volutamente non numerose - sono l’espressione di un lavoro interiore ed esteriore teso a recuperare e riunire l’elemento religioso, in cui Siena è cresciuta, a quello umano. Lo faccio attraverso un naturale e costante dialogo con la gente, la mia gente: attraverso quel linguaggio erudito e raffinato, espressione della civitas antica, affinché non si perda quello stile tutto senese dove la bellezza era misura e sostanza di un vivere collettivo.

Cesare Guideri

Cesare Guideri

Tartuchino

Cesare Guideri, anni 35, babbo di Violante, compagno di Francesca, Tartuchino, ma sopratutto senese.

Il Palio ce l’ho nel sangue, sono Tartuchino da 6 generazioni, ho sempre vissuto la Contrada fin dal primo giorno di vita e dentro di me ho sempre avuto quella voglia e quella passione di vivere ogni angolo della mia città e ogni attimo dei giorni e delle emozioni che si respira nei 4 giorni di Palio.

Da piccolo i miei cartoni animati erano i vecchi Palii, le mie ninne nanne le canzoni di Siena e gli inni delle Contrade, i miei libri i Numeri Unici e questa accesa passione con gli anni è cresciuta con me e ha trovato la sua massima esaltazione in "Ricordi di Palio". Fin dalla nascita di tutto questo meraviglioso percorso, io, grazie all‘amicizia con Michele, sono stato dentro al progetto, cominciato un po’ per gioco un po‘ per necessità di condividere qualcosa di importante, non sono un tecnico ma le idee e le mie conoscenze e la mia memoria credo siano linfa per Michele e tutto il gruppo.......concludo con una citazione di Cicerone che credo sia cio’ che siamo noi di "Ricordi di Palio" e che possiamo essere per Siena.

"La memoria è tesoro e custode di tutte le cose".

Duccio Fiorini

Duccio Fiorini

Civettino

Duccio Fiorini, classe 1986, sono studente di Architettura e nel tempo libero amo viaggiare e qualsiasi cosa porti all’avventura.

Fotografa fin da quando ero piccolo, con macchine a pellicola dei genitori, ma dopo aver comprato una reflex digitale mi sono innamorato degli aspetti più tecnici, storici e artistici di questa disciplina. Dopo un esame all’università di tecnica fotografica ho cominciato ad interessarmi sempre di più allo sviluppo in camera oscura e chiara, così sono arrivato a tenere corsi di fotografia presso varie associazioni culturali e sogno un giorno di poter girare il mondo con la macchina fotografica come passaporto.

Che cosa stia facendo adesso nessuno lo sa...

Duccio Monciatti

Duccio Monciatti

Montonaiolo

Sono Duccio Monciatti, senese e montonaiolo. Amante di Siena e delle sue tradizioni e appassionato di Palio in tutte le sue sfaccettature: ricordi,storie, reperti e documenti custoditi con cura e tutto ciò che fa parte della nostra memoria e che non deve essere perduto.

Edoardo Checcacci

Edoardo Checcacci

Amante di Siena

Non sono senese. Non sono contradaiolo. Ma vivo, penso e parlo di Palio 365 giorni all‘anno. Una passione nata nell’infanzia quando, nelle estati sulla costa maremmana, altri bambini mi raccontavano con il sorriso negli occhi di questa Festa straordinaria, sospesa nel tempo.
"Ricordi di Palio" è tutto quello che da sempre desideravo ci fosse, un insieme di persone in costante ricerca di documenti, testimonianze, foto e testi rari. La possibilità di viaggiare nel tempo e sbalordirsi ogni volta dell’immortalità di certi riti, tradizioni, emozioni.

Emiliano Muzzi

Emiliano Muzzi

Istriciaiolo

Emiliano Muzzi senese, amo la mia città. Affascinato, incantato, attratto dalla Bellezza, dei Suoni e della Passione di tutte le 17 Contrade...

Fabrizio Barazzuoli

Fabrizio Barazzuoli

Panterino

Senese e Panterino di Pian dei Mantellini. Polemico di natura, ma assolutamente innamorato di Siena, della sua Storia, della sua immensa Cultura e del Palio dei miei tempi, ricco di tradizioni.
Cercare di riportare proprio le tradizioni che oggi latitano, nel Palio di Siena, fa di noi, persone impagabili ed impareggiabili.
Il primo grazie è il mio a tutto il Gruppo!

Fabrizio Gabrielli

Fabrizio Gabrielli

Dragaiolo

Mi chiamo Fabrizio Gabrielli e non sono nato a Siena. Sono toscano, ma mi sento un cittadino del mondo e la formazione culturale e professionale mi ha portato a studiare le lingue e a viaggiare. Per studio e per lavoro ho vissuto in giro per l’Europa, sono andato via dalla Toscana nel 1985 e sono tornato in Toscana dopo 27 anni.
Stare via dal luogo che ami e in cui sei nato ti porta a guardare le cose in modo diverso ed è così, da lontano e in punta di piedi, che mi sono avvicinato a Siena e al Palio. Siena è la più bella città del mondo, la più elegante, la più signorile, e il nostro Palio è la cosa più fantastica che esista. Non dimenticherò mai la prima volta in vita mia in cui entrai in Piazza del Campo, avevo 19 anni, era una splendida giornata di sole, calda, io ero innamorato ed ero mano nella mano col primo amore della mia vita, una ragazza tedesca bionda e con gli occhi grigi.
Gli amori nascono così, l’onda del cuore ha fatto il suo effetto, la mia fidanzata tedesca è uscita dalla mia vita, ma Siena ci è entrata un pezzettino per volta ed eccomi qui.

Federico Corsi

Federico Corsi

Chiocciolino

HO SIENA NEL CUORE...
Il Palio nell anima...

Francesco Tiravelli

Francesco Tiravelli

Brucaiolo

Senese del Bruco.
Pochi pregi e tanti difetti.
Una grande amore per Siena, una grande passione per il nostro passato.
Non è nostalgia, è certezza che preservare e tramandare la Cultura, i Ricordi e le Passioni della nostra gente, arricchirà il futuro di Siena.

Francesco Zanibelli

Francesco Zanibelli

Chiocciolino

Giornalista, innamorato della mia città e del Palio. Gestisco il sito www.lavocedepalio.it dove si parla del Palio di Siena e di tutte le corse a pelo italiane. Sono contradaiolo della Chiocciola e non poteva essere altrimenti, essendo nato il 29 giugno, giorno della nostra Festa Titolare.

Gabriele Rossetti

Gabriele Rossetti

Conservare e portare avanti la Memoria.

Klaus Biancucci

Klaus Biancucci

Torraiolo

Essere parte di questo gruppo è come fare una passeggiata nel tempo. Ogni volta che le immagini scorrono è come navigare sul mare della Memoria. Noi, in punta di piedi, cerchiamo di rendere questo viaggio il più emozionante possibile.

Lello Ginanneschi

Lello Ginanneschi

Operaio nel mondo della comunicazione, sono quello che appaio oppure il contrario di quello che sembro, non giudico, lascio vivere...

Luca Pierini

Luca Pierini

La vita contradaiola che non tornerà l’ho fatta tutta, bella o brutta che fosse la rifarei tale e quale, non si possono rimpiangere tempi che non torneranno, per andare avanti prima senesi e poi contradaioli
“Se rifacessi il Palio lo vorrei fare da vincente” disse Donato Tamburelli, detto Rondone. Il Palio prende l’anima a loro come a noi, con "Ricordi di Palio" si vedono malati quelli che fan parte dell’altra parte della barricata.

Massimiliano Senesi

Massimiliano Senesi

Massimiliano Senesi, nato nel 1966 in Via del Giglio n. 40.
Soprannominato Mao, per accorciare il nome in quanto tartaglione.
Incarichi in Contrada:
1977/1978 alfiere al minimasgalano
1982/1983 Vice Economo di Contrada e Società.
1983/1988 Alfiere di Piazza
1991 Membro commissione elettorale Contrada
1991/1992 Economo di Società
1991/1996 Guardia fantino
2000 Membro Commissione elettorale Società
1997/2002 Mangino
2005 luglio, Ispettore di pista
2009/2011 Archivista di Contrada
2015 Membro Commissione elettorale Contrada
Dal 2010 Faccio parte dei musici di Palazzo suonando la 2° chiarina sia per il giorno del Palio che nei vari servizi, compresi i giri annuali delle Contrade.

Michele Fiorini

Michele Fiorini

Civettino

Sono della Civetta.
Fin da piccolo ho amato ascoltare le storie del passato.
Sono convinto che la memoria sia importante, per Siena come per qualunque altra comunità: se non si conosce il passato, non si può salvaguardare il futuro.
Vivere senza coltivare la memoria è un esistere sterile, vano, superficiale.
I RICORDI di PALIO sono il frutto della passione di una vita, di una raccolta meticolosa, paziente, di una ricerca fatta di scoperte, ritrovamenti, colpi di scena inaspettati.
La sete di racconti trova nelle Contrade e nel Palio una fonte inesauribile, dove si ritrovano tanti personaggi e tanta umanità.
Sono naturalmente incline a contrastare la cultura del “tutto dovuto”.
Se abbiamo qualcosa oggi lo dobbiamo a chi, nel passato, lo ha creato, preservato, custodito e trasmesso.
Niente sarebbe arrivato fino a noi se qualcuno non ne avesse, in passato, avuto cura, se nessuno si fosse preoccupato di trasmetterlo e lasciarne testimonianza.

Michele Landi

Michele Landi

Ocaiolo

Senese, Ocaiolo.
L‘amore per Siena l’ho imparato fin da piccolissimo, suonando della Banda Città del Palio con senesi di un’altra epoca e successivamente frequentando assiduamente la bottega di TAMBUS, che mi ha fatto capire che dobbiamo Voler bene e rispettare tutte e 17 le Contrade, oltre ad amare la propria.
Mi piace rivisitare il passato, la nostra Storia, i nostri suoni, pensando anche a una Siena moderna, perché la tradizione ...è il futuro.

Michele Lorenzetti

Michele Lorenzetti

Chiocciolino

Michele Lorenzetti, contradaiolo della Chiocciola, appassionato dei ricordi, del passato di Siena e del Palio.

Moreno Ceppatelli

Moreno Ceppatelli

Tartuchino

Sono arrivato nel mondo del Palio nei primi anni del 1980 sulla scia di ricerche del bisnonno fantino e ho subìto il magico effetto di questa Festa. Avvicinatomi casualmente alla Contrada della Tartuca, così come chi nasce casualmente in un rione, da allora ho impostato e regolato la vita con i tempi del Palio. Come mi piace sovente dire: è stato come grattare una parete pitturata e trovare sotto un magnifico affresco...

Nicoletta Senesi

Nicoletta Senesi

Giraffina

Nicoletta Senesi, classe 1969, Giraffina , provengo da famiglia variegata, da un punto di vista contradaiolo, mamma Aquilina, babbo Chiocciolino, sono cresciuta fra i Ricordi di Palio ascoltando rapita i racconti e gli aneddoti palieschi, narrati dai tanti personaggi di Contrada che ho avuto il privilegio di conoscere.
Nella mia Contrada ho iniziato a 18 anni prima come consigliere di società, a seguire segretaria, poi gruppo donne, presidente dei piccoli, vice cancelliere, attualmente Economo di Contrada in carica.
Far parte dei Ricordi di Palio è un onore e di questo ringrazio Michele che me ne ha dato l’opportunità.

Roberto Filiani

Roberto Filiani

Torraiolo

Il Palio è l‘unica malattia al mondo che ti fa vivere, vivere di accesa passione...io a Siena non sono nato e non ci vivo ma questa malattia l’ho presa e non passa mai...per mia fortuna!

Silvia Nerucci

Silvia Nerucci

Civettina

Silvia Nerucci, civettina innamorata di tutti i cittini delle consorelle

Simonetta Losi

Simonetta Losi

Ondaiola

Sono nata in vicolo della Fonte 26. Sono dall’Onda e per parte di mamma vengo da una famiglia ondaiola e senese da molte generazioni. Vivo Siena come la mia città-patria.
Ecco, io sono prima di tutto senese e dall’Onda. Poi sono anche giornalista, insegno italiano agli stranieri, faccio ricerca, preferibilmente su cose senesi. Collaboro da molti anni con la rivista “Il Carroccio”. Sono autrice di documentari su Siena: “Siena in Piazza”, “Oculus Cordis”, “La Cattedrale di Siena: un viaggio nel Temp(i)o”.
Ho condotto una rubrica televisiva per Siena Tv, “Lingua senese”, ho pubblicato un libro - “Prima all’osso che alla pelle” - sulla storia delle parole e dei modi di dire senesi. Studio il nostro vernacolo.
Tutto questo non esisterebbe, una parte fondamentale di me non esisterebbe, senza la passione per la nostra cultura e i nostri valori.
La mia aspirazione è fare un servizio utile alla Città, lasciare traccia del mio passaggio sul tufo e sulle lastre con qualcosa che sia bello e degno di essere ricordato. Credo che sia un atto d’amore dovuto, un modo per meritarmi la fortuna di essere nata a Siena.

Simone Carloni

Simone Carloni

Ricordi di Palio è ricordi di Contrada. È il passato che diventa presente e futuro, è rappresentazione della storia personale che diventa collettiva, è amore per la tradizione che diventa coinvolgimento, inclusione e partecipazione, perché all’interno delle Contrade le tradizioni non sono un romantico ricordo ma viva attualità e concreta quotidianità, si rinnovano continuamente e fanno parte della nostra vita.

"Ricordi di Palio" per me è il privilegio di far parte di un gruppo di veri senesi e appassionati Contradaioli che condividono tutto questo.

Tommaso Buccianti

Tommaso Buccianti

Istriciaiolo

Tommaso Buccianti
Senese ed Istriciaiolo. Nato alla Salus nel 1974.
Ho la stessa sindrome che aveva il Conte Chigi Saracini... Come mi allontano da Siena soffro delle più atroci malinconie...